PATROC

Patroc provides gay travel information for more than 25 destinations in Europe, from gay hot-spots such as Barcelona and Madrid, London and Berlin, Rome and Paris to lesser known destinations such as Cologne, Granada and Bilbao. Visita la pagina
bearwww.us

Air Seychelles festeggia dopo la vittoria al World Travel Awards

Air Seychelles, la compagnia aerea nazionale della Repubblica delle Seychelles, ha vinto due riconoscimenti molto ambiti al World Travel Awards migliorando ulteriormente il suo status come il vettore leader nella regione dell’Oceano Indiano .

La compagnia aerea si è aggiudicata il titolo di compagnia aerea leader del Oceano Indiano per la Business Class e leader Cabin Crew dell’Oceano Indiano.

I premi, istituiti nel 1993, riconoscono le migliori agenzie di viaggio in tutto il mondo attraverso un voto globale da professionisti del turismo provenienti da 171 paesi.

Joël Morgan, ministro per gli affari interni e dei trasporti delle Seychelles e presidente del consiglio di amministrazione di Air Seychelles, ha dichiarato: “con l’assegnazione di questi due riconoscimenti di premiano gli sforzi eccezionali di tutto il team di Air Seychelles, la nostra partnership strategica con Etihad Airways, e l’approccio innovativo che hanno permesso di essere i migliori nel nostro lavoro.
“Oggi, oltre ad essere un fattore economico fondamentale per le Seychelles che ha aiutato sia i numeri del turismo che del cargo, Air Seychelles riprende il suo posto per lo straordinario servizio, aspirazioni internazionali, e soprattutto per essere un degno ambasciatore per la nostra bella isola nazione – una fonte di orgoglio per tutti gli abitanti delle Seychelles. “

Da gennaio Air Seychelles ha riportato il secondo anno consecutivo di redditività netta, la consegna di due 19 posti DHC-6 Twin Otter Serie 400 aerei per servizi domestici, firmato accordi di codeshare con Alitalia e Hong Kong Airlines. Essa ha inoltre raddoppiato il numero di rotte in codeshare offerti con il partner strategico Etihad Airways. Inoltre, il vettore ha ripreso a volare sulla sua rotta ammiraglia, Parigi, rinnovati servizi di movimentazione delle merci all’aeroporto di Mahé, ha lanciato un nuovo servizio cargo domestico settimanale, e si avvicina al suo terzo anno di redditività.

Il Presidente del World Travel Awards, Graham Cooke, ha dichiarato: “I ​​World Travel Awards riconoscono e premiano i migliori attori nella filiera dell’industria turistica ed Air Seychelles non fa eccezione. La crescita e lo sviluppo della compagnia aerea in un così breve periodo di tempo è stato a dir poco spettacolare.  ”Air Seychelles si è ritagliata una nicchia per se stessa come una compagnia aerea boutique per l’Oceano Indiano, realizzato attraverso partnership con una vasta portata e presenza internazionale.  ”Siamo lieti di consegnare questi premi ad Air Seychelles per i successi nella fornitura di prodotti di classe mondiale e lo sviluppo del turismo e dell’aviazione nella regione dell’Oceano Indiano.

OmoGirando Michelangelo

Sabato 13 settembre abbiamo organizzato per voi una visita guidata gay friendly alla mostra “1564-2014 Michelangelo“!

In occasione del quattrocentocinquantesimo anniversario della morte di Michelangelo Buonarroti a Palazzo dei Conservatori è stata allestita una splendida mostra dedicata all’artista. Un suggestivo itinerario attraverso documenti poco noti tirati, fuori per l’occasione dall’Archivio di Casa Buonarroti a Firenze, calchi e modelli storici delle opere maggiori di scultura ed architettura, e molte opere meno note di Michelangelo che ci aiuteranno a capire meglio la tormentata vita dell’artista!


Calendario Gay & Geo 2014-2015

Gruppo trekking escursionisti Roma

  1. Weekend lungo 26-28 Set.(di Matteo) Dove stavan i gay al confine, ora spiagge di sabbia fine. Gay & Geo sbarca nelle isole Tremiti, precisamente a San Domino, luoghi di confino dei gay durante il fascismo ed ora luoghi di vacanza per il mare cristallino. Tuffi nel mare e passeggiate sull’isola. Puglia Auto + Traghetto

  2. Sab.11 Ott. Uniti alla meta per arrivare al Pizzo Deta (di Alessandro e Matteo) Escursione in montagna al confine tra Abruzzo e Lazio da Prato di Campoli al Pizzo Deta (m. 2041). Lazio Auto

  3. Sab. 15 Nov. Passettino dopo passettino si arriva a Soriano nel Cimino(di Alessio) Passeggiata tra le colline del viterbese nella terra della castagna con pranzo in un casale con prodotti tipici locali. Lazio. Auto

  4. Sab.13 Dic. A spasso sul vulcano. Un balcone circolare vista mare(di Luigi e Ciro) Da Rocca di Papa a…Rocca di Papa. Percorso ad anello lungo la panoramica caldera di Monte Cavo costeggiando l’antico basolato romano della Via Trionfale con pranzo in trattoria tipica e brindisi finale per gli auguri di Natale (Castelli Romani) Auto

  5. Sab 17 Gen. A gennaio Sant’Oreste di gay il bunker si riveste (di Fabio e Santo) Visita del paese di Sant’Oreste ai confini tra Lazio e Umbria ed esplorazione delle gallerie del Monte Soratte dove venne costruito un bunker dal fascismo come rifugio antiaereo. Escursione sconsigliata a chi soffre di claustrofobia .Lazio Auto

  6. Weekend (domenica 1 febbraio – lunedì 2 febbraio) La Madonna  Schiavona se n’è Juta a Montevergine (di Francesco Gnerre, Manlio, Luigi e Ciro) La processione (juta in napoletano) dei femminielli per la festa della Candelora al Santuario di Montevergine (Avellino) cantando e danzando in onore della nostra protettrice Campania (Irpinia) Auto

  7. Weekend 7-8 Marzo Ciaspolando tra i lupi a Cupi (di Matteo) Weekend bianco sulla neve con le ciaspole (racchette da neve) a Cupi nei Monti Sibillini nelle Marche con pernottamento Auto

  8. Sabato 21 marzo La primavera della Liberazione. Benedetti Americani (di Domenico e Stefano). Nel primo giorno di primavera giorno dedicato a San Benedetto,  percorreremo la Cavendish Road il percorso di guerra costruito dagli Americani per aggirare i tedeschi sulla Linea Cassino. Visita dell’Abbazia di Montecassino dove morì San Benedetto.Auto

  9. Sabato 28 Marzo Dove fiorisce il rosmarino ed il finocchio marino(di Luigi, Ciro, Claudio e Manlio) Una passeggiata panoramica sull’Antica Via Flacca romana da Sant’Agostino fino alla Grotta di Tiberio tra ciuffi di rosmarino e cespugli di finocchio. Pranzo con prodotti tipici locali. Visita del Museo Archeologico di Sperlonga con il gruppo scultoreo della Grotta di Tiberio. Escursione sconsigliata a chi soffre di vertigini. Basso Lazio Auto

  10. Sabato 11 Aprile C’è un sentiero nel bosco di Assisi che ti porta in 3 Paradisi (di Fabio e Santo) Visita ad Assisi con passeggiata nel bosco di San Francesco arrivando al Terzo Paradiso, opera di Land Art dell’artista Michelangelo Pistoletto. Umbria Mezzo di trasporto dipendente dal numero di partecipanti

  11. Sabato 16 maggio Nel nome della Rosa: un’Eco internazionale (di Alberto ed Andrea M.) Una visita al roseto Fineschi di Cavriglia in provincia di Arezzo per ammirare questo parco privato con centinaia di varietà di rose provenienti da tutto il mondo nel periodo della fioritura. Toscana Auto

  12. Weekend lungo 22-24 Maggio (di Andrea G.) Scoprire pian piano il ragusano di Montalbano con il barocco siciliano. Gay & Geo ritorna in Sicilia scoprendo stavolta le bellezze del barocco dell’isola a Modica, Ragusa e Scicli (scenario delle avventure di Montalbano) e le bellezze naturali dell’estremo sud siciliano. Sicilia Aereo e Bus noleggiato sull’isola

  13. (Weekend 13-14 giugno) Delle sirene puoi sentire il canto nella Baia di Ieranto(di Fabio e Santo). Il ritorno dei Proci sulla Costiera, sulla punta estrema della penisola Sorrentina, nella Baia di Ieranto dove secondo la leggenda le sirene avevano il loro tempio ed esercitavano il loro potere seduttivo sugli uomini (nessun pericolo per noi). Campania Mezzo di trasporto dipendente dal numero dei partecipanti

  14. (Weekend 20-21 giugno) Fioriscono i fiorellini sui Monti Sibillini(di Claudio M.). Nel giorno più lungo dell’anno si torna sugli altipiani di Castelluccio per ammirare la fioritura dei prati arrivando sia al Monte Vettore che al Monte Redentore con pernottamento in rifugio a Forca di Presta. Al confine tra Umbria e Marche. Escursione Impegnativa Auto

Per informazioni e prenotazioni

L’arcipelago delle Isole Tremiti

Gay & Geo inizia la sua programmazione  di gite 2014/2015 con una bella 3 giorni alle Isole Tremiti.
Soggiorno all’isola di San Domino con partenza il 26 settembre
Ricordatevi di fare riferimento alla pagina principale dell’Associazione ed iscrivervi alla mailing list ed al gruppo seguendo le istruzioni riportate.
L’arcipelago delle Isole Tremiti è un piccolo angolo di paradiso, in cui la limpidezza del mare, i fondali variopinti e puliti, il clima gradevole, l’aria pura, la vegetazione rigogliosa, la natura incontaminata, le coste aperte da cale e grotte suggestive creano zone di una bellezza eterea cui nessun appassionato del mare e della natura può resistere.
Questo straordinario santuario della natura si è visto assegnare il riconoscimento, quanto mai meritato, di Bandiera Blu.
Dal 1989 le Tremiti fanno parte dell’Area Marina Protetta Isole Tremiti, all’interno del Parco Nazionale del Gargano, con splendidi fondali, acqua cristallina e  una ricchissima fauna marina.
L’isola di San Domino, sebbene sia la piu’ grande dell’arcipelago delle Tremiti, ha una superficie di appena 208 ettari, lunga 2,5 Km e larga 1,5 Km. E’ quindi facilmente percorribile a piedi, il miglior modo per ammirarne l’aspetto suggestivo, la bellezza della costa e il verde della pineta che arriva a toccare il mare.
San Domino è stato luogo di confino di alcuni omosessuali in due casermoni durante il fascismo.
Alcune informazioni organizzative alle quali seguiranno maggiori dettagli.
Raggiungiamo le Tremiti (San Domino) imbarcandoci con la Tirrenia (1h e 15, costo 20 euro a tratta) senza macchina  a Termoli dove arriveremo in macchina (3 h).
I traghetti per San Domino sono alle 9:15 o alle 16:45 del 26. I biglietti si fanno sul posto o via internet dal sito tirrenia.
A scelta le macchine si possono organizzare per partire da Roma alle 5 del mattino per essere sicuri di arrivare a prendere il traghetto delle 9:15 (per chi volesse sfruttare tutta la giornata di venerdì nell’isola) o intorno alle 12 per il traghetto successivo.
Chi mette a disposizione la macchina indichi quanti posti ha liberi e dove e a che ora dà appuntamento (consigliato bar antico casello a Rebibbia) in modo da essere contattato da chi ha bisogno di un passaggio (chi scrive per passaggio in macchina faccia attenzione a non rispondere alla email del gruppo ma a scrivere come ricevente chi mette a disposizione posti in macchina).
La macchina andrà posteggiata al porto di Termoli o nelle vicinanze (seguiranno dettagli coi costi).
Ci si ritroverà tutti alle 20 in ristorante da definire per cena a menù fisso a base di pesce (chi volesse, vegetariano o non amante del pesce, menù alternativo lo specificasse nell’email di partecipazione) (seguirà dettaglio posto e costo), stessa cosa il sabato sera.
Il giorno di sabato, mare permettendo, gita di tutto il giorno in barca nell’arcipelago, con tuffi ed eventualmente passeggiata a san Nicola (da definire orario partenza dal porto, pranzo e costo).
Domenica ritrovo in luogo da definire per giro a piedi dell’isola (5 km) con tuffi a mare, pranzo a sacco.
Lasciare bagagli in albergo. Fine escursione alle 17.
Partenza dal porto alle 18:15 (arrivare prima anche per biglietto).
Ritorno a Roma previsto per le 11.
Prenotazione della camera di albergo per due notti, libera ed autonoma. Chi cerca compagno di stanza lo specifichi nell’email in modo da essere contattato da altri che cercano (chi scrive per accordarsi con compagno di stanza faccia attenzione a non rispondere alla email del gruppo ma a scrivere come ricevente il  possibile compagno di stanza)
Permaggiori informazioni fate riferimento agli amici di Gay & Geo

Escursioni e passeggiate etero friendly

Che cosa è  Gay & Geo?

Gay e Geo è’ un’associazione di Gay e Lesbiche e Trans aperta anche a persone gay-friendly che amano passeggiare in libertà amanti della natura e dell’amicizia e delle gite fuori porta.

Cosa fa Gay & Geo?
Organizza gite di un giorno o fine settimana con pernottamento fuori per scoprire posti insoliti da godere passeggiando tutti insieme per prendersi una pausa da TV, computer e telefonino e favorire l’incontro tra le persone e la socializzazione, senza fine di lucro.

Prima di settembre in una riunione di coordinamento del comitato degli organizzatori viene preparato un calendario delle gite che va da settembre a giugno. A questa riunione può partecipare chi vuole impegnarsi nell’organizzare gite, presentando proposte e iniziative che verranno discusse in maniera democratica.

Come iscriversi alla Mail-list di Gay & Geo?
Inviare una email al gruppo : gayegeo@yahoogroups.com chiedendo di inserire la propria email nella mail-list di Gay & Geo.
Una volta data la conferma dell’iscrizione seguendo un link che ti sarà inviato via e-mail, sarai inserito nella mail-list del gruppo che è gayegeo@yahoogroups.com.

Se si vuole inviare una mail che raggiunga tutto il gruppo scrivere sempre a: gayegeo@yahoogroups.com.

Ci siete su Facebook?
Si, il contatto Facebook è il seguente: GayeGeo Escursionismo Roma.
Attenzione! GayeGeo è scritto tutto attaccato senza spazi e la “e” è semplice, non commerciale (&).

Come fare per partecipare alle gite di Gay & Geo?
Almeno 2 settimane prima della gita gli organizzatori (che variano per ogni escursione) invieranno via email il programma dell’escursione a tutto il gruppo (gayegeo@yahoogroups.com) .

Per ricevere il programma della gita devi però essere già stato inserito/a nella mail-list di Gay & Geo. Nel programma verrà indicato il percorso della gita, il luogo di ritrovo per la partenza ed anche il livello di difficoltà (facile – medio – impegnativo). Ogni mese si svolge una gita che può essere sia nel Lazio od anche fuori regione.

Una volta che hai letto il programma, se vuoi partecipare devi inviare una mail a: gayegeo@yahoogroups.com specificando il tuo nome e cognome (od anche il nome e le sole iniziali del cognome), l’adesione alla gita e le modalità (se la gita si svolge in macchina, specifica se vieni con la macchina, quante persone potresti portare con te o se non hai la macchina e quindi hai bisogno di qualcuno
che ti porti).

Alcuni organizzatori chiedono per avere conferma della partecipazione una caparra per prenotare il ristorante se si pranza o cena fuori. Non c’è nessuna spesa di tessera associativa per aderire alle nostre iniziative. Nel caso di escursioni in montagna per chi non avesse una propria assicurazione personale è obbligatoria un’assicurazione contro gli infortuni di 3 euro che copre l’intera giornata della gita.

Omogirando, le visite guidate gay friendly!

Già da un paio d’anni, nel panorama del turismo e tempo libero LGBT della Capitale, è apparsa una nuova associazione.

Si chiama OmoGirando, ed offre visite guidate a gay e lesbiche, e ad amici,  parenti e simpatizzanti di tutti gli orientamenti!

Ma di cosa si tratta? I responsabili ci tengono subito a dire che non si organizzano visite  esclusivamente a “tematica gay”, cosa che effettivamente, a parte una certa curiosità iniziale, a lungo andare finirebbe per diventare un po’ monotona e sicuramente poco interessante.  L’argomento delle visite proposte è legato a qualsiasi tema della storia, dell’arte, dell’archeologia  ed del folklore, ma esse sono organizzate esplicitamente e dichiaratamente per persone omosessuali. Una banalità? Sembra proprio di no, almeno a giudicare dalla grande affluenza di pubblico. Quando infatti si parla di turismo LGBT, la mente va subito alle crociere, alle mete culto o ai turisti, spesso stranieri, che vengono a visitare, come singoli, coppie omoaffettive o famiglie omogenitoriali, il nostro Bel Paese.
OmoGirando invece punta soprattutto sulla clientela locale, sui tanti gay e lesbiche di Roma e dintorni, a cui propone, tutto l’anno, intriganti itinerari alla scoperta della propria città!

Un modo divertente per stare insieme e conoscere nuove persone! Non è raro ormai vedere in giro per la città o la provincia gruppi colorati composti da persone che fanno già parte in modo trasversale dell’associazionismo LGBT, a cui OmoGirando si propone come una sorta di “dopolavoro”, assieme a persone, gay o etero, che timidamente fanno i primi passi nell’ambiente gaio romano.
Insomma, cultura che crea integrazione e divertimento!

Le visite in programma ogni mese tendono ad essere low-cost, per permettere alle guide di sopravvivere ed evitare il più possibile un discrimine di tipo economico alla partecipazione! È quella che viene definita Pop-Economy! È ovviamente possibile però pianificare visite guidate anche su misura.

Oltre che a Roma e provincia, OmoGirando è presente nella Tuscia, nel Molise e da settembre anche nel Milanese!

Partecipare è molto semplice. Esiste un sito internet dove mese per mese viene proposto il calendario delle visite. OmoGirando ha anche una pagina Facebook ed un profilo Twitter. Se si vuole, mandando una mail ci si può iscrivere ad una mailing list attraverso la quale ricevere tutte le comunicazioni. Se si è interessati ad una visita, si chiama o si manda una mail e ci si prenota, e poi ci si vede lì.

Niente tessere o sottoscrizioni!
Che ve ne pare?
Info
http://omogirando.jimdo.com/
https://www.facebook.com/omogirando
https://twitter.com/OmoGirando

Bagaglio in stiva a pagamento per Klm

Occhio! A partire dal 1º ottobre 2014 Bagaglio in stiva a pagamento per Klm che estende la regola anche al mercato Italiano. Fino a 30 euro a tratta per le destinazioni europee.

Registrare il primo bagaglio in stiva (del peso massimo di 23 kg) avrà un costo a tratta di 15 euro online e di 30 euro in aeroporto. I soci Flying Blue Ivory godranno di uno sconto del 50 per cento sulla tariffa del primo bagaglio in stiva e potranno pagare anche con le miglia.

Informatevi presso la vostra agenzia o contattate KLM per avere maggiori dettagli

Domus Valeria, Straight Friendly B&B

Era il 10 Gennaio 2010, giorno in cui Roma Capitale ci ha rilasciato autorizzazione a gestire la nostra casa come attività di bed and breakfast. Ricordo le preoccupazioni iniziali nel dover condividere la nostra abitazione, le nostre cose ed i nostri spazi con altre persone. E’ bastato davvero poco perchè ogni timore svanisse. Ma lo scoglio iniziale sembrava davvero grande. Sebra ieri che aspettavo impaziente il nostro primo ospite… che coincidenza ha voluto essere un funzionario ed editorialista dei Daily Telegraph… volevo sprofondare! Oggi anche lui fa parte della nostra famiglia e della ristretta cerchia dei nostri ospiti abituali! E’ stata davvero una bella soddisfazione!

Un primo bilancio mi sento di poterlo fare, ed è estremamente positivo. In termini umani, di nuove conoscenze e nuove amicizie in giro per il mondo, è stata una esperienza straordinaria. Un occasione davvero unica per poter incontrare delle bellissime persone che forse mai avrei potuto.

Non che io avessi una idea negativa del genere umano, ma un esperienza di questo tipo mi ha aiutato ed in generale credo aiuti chiunque, a rivalutare l’importanza dei rapporti umani autentici.

Dopo un intensa campagna su Google di due anni, particolarmente indirizzata verso i mercati di lingua inglese, a grandi linee questo è il posizionamento dei paesi di provenienza dei nostri ospiti:

Stati Uniti in testa fino allo scorso anno, ma nel corso del 2014 hanno lasciato il primo posto agli amici Australiani. Seguono Francia, Germania, Canada, Olanda, Norvegia e Russia. Nel corso del 2014 abbiamo avuto un incremento di ospiti dalla Cina e dal Giappone: prevalentemente donne in viaggio da sole.

Difficile fare una statistica precisa, ma a grandi linee il 70% dei nostri ospiti proviene dalla Comunità LGBT ed il restante 30% Eterosessuali. E’ risultato vincente l’aver voluto caratterizzare la nostra casa bed and breakfast come struttura “etero friendly”

229 persone hanno scritto una recensione su Domus Valeria e questa è un istantanea:

Valutazione
    208
    21
Famiglie 16
di coppia 88
Da solo 76
Business 7
Le recenzioni evidenziano i seguenti punti di forza:
  • Posizione

    5 su 5 stelle

  • Qualità del sonno

    5 su 5 stelle

  • Terrazza panoramica

    4,5 su 5 stelle

  • Colazione abbondante

    5 su 5 stelle

  • Rapporto qualità/prezzo

    5 su 5 stelle

  • Pulizia

    5 su 5 stelle

Ancora un grazie a tutti i nostri ospiti, gran parte di loro adesso amici. Anche grazie alle loro segnalazioni la nostra casa ha assunto una discreta popolarità: 35a  posizione su 2750 bed and breakfast nella Città di Roma, in prima posizione nella zona di Piazza di Spagna. Ci riteniamo più che soddisfatti! Grazie ancora!

Domus Valeria Bed and Breakfast

Via del Babuino n. 96 – 00187 Roma – www.domusvaleria.it - info@domusvaleria.it

Copenaghen, un traguardo!

Nel 1989, solo l’idea che un governo occidentale potesse legalizzare le relazioni tra persone dello stesso sesso era davvero impensabile. Ma il popolo danese la pensava già diversamente: mentre l’HIV era al suo picco mortale e leadership conservatrici si impadronirno di molte delle nazioni occidentali, la Danimarca fu il primo paese a concedere il riconoscimento alle coppie gay e lesbiche. La mossa era in linea con la tradizione danese di tolleranza e con una mentalità estremamente aperta, ahead-of-the-curva che permea di Copenaghen, la capitale e città più grande della penisola.
Si aggiunge al carattere Gay Friendly di Copenhagen un nuovo elemento:  nel 2014 è stata la città danese ad ospitare gli  Eurovision, un contest dove tutto il continente si ritrova… e moltissimi sostenitori provengono dalla comunità LGBT europea.  In concomitanza con il concorso di musica, e in onore dello storico anniversario delle unioni dello stesso sesso, viene celebrato un coloratissimo e frequentatissimo Pride per le strade della Città.

Quest’anno è stato anche un grande anno per il “food” a Copenaghen, in gran parte considerata la capitale gastronomica della Scandinavia. Quindici dei ristoranti della città hanno ricevuto un totale di 17 stelle Michelin, forse il principale tra i riconoscimento per la ristorazione. Michelin sta pubblicando una speciale guida ristoranti Nordic per il prossimo anno dove i ristoranti danesi, in particolare quelli di Copenaghen, sono attesi a ricoprire un ruolo prominente. Assicuratevi uno stop mangereccio, come ad esempio  il Geranio, Ristorante AOC, e Studio.

Mentre le città americane ed Europee ancora lottano per ottenere le auto fuori dai centri storici, Copenaghen ha cominciato facendo attenzione ai cambiamenti climatici già nel 1970 e passò una delle leggi di tutela ambientale più avanzata e vecchia del mondo. La bicicletta è uno stile di vita a Copenaghen e per vivere come un vero danese, i visitatori devono salire sulle due ruote ed esplorare il paradiso ciclo-friendly di questa bella Città.

Copenaghen, che si colloca tra le Città più vivibili del mondo, è anche costantemente in fase di evoluzione namento. Dieci anni fa qualsiasi visitatore, soprattutto quelli gay, avrebbero tranquillamente trascorso il loro soggiorno visitando le suggestive strade e vicoli nella medievale “Indre By” (City Center, pronunciata più come “Indra Boo”). Oggi una visita di successo a Copenhagen include saltare su una bicicletta e fare escursioni nella vivace multietnica Nørrebro, sorseggiare  un caffè al bar laidback in Elmegade, o esplorare l’ex no-go area di Jægersborggade, che si è trasformato in un rifugio per laboratori artigianali, vino biologico e cucina nordica innovativa. Un altro giro in bicicletta facile dal centro città è di Vesterbro, con la sua parte signorile quartiere a luci rosse e la “zona di confezionamento di carne” in pieno boom con ristoranti informali, bar e sedi di partito alternativi. E ‘facile amare una città che ti ama così tanto!

Follow Gay Copenhagen on Facebook and Twitter

Le Seychelles verso la depenalizzazione dell’omosessualità? Siamo all’inizio.

Per la prima volta alle Seychelles si è tenuto un convegno dibattito sull’omosessualità e la sua depenalizzazione nell’arcipelago. Sebbene non esista, di fatto, discriminazione alcuna, per un refuso del codice coloniale britannico, alle Seychelles essere omosessuale corrisponde ad infrangere un articolo del codice penale. E’ quindi un atto di civiltà cancellare questo articolo per stare dalla parte giusta della storia.

Riporto qui di seguito una breve sintesi di quanto avvenuto, così come scritto sul quotidiano locale Today in Seychelles. Si ci sono alcune dichiarazioni raccapriccianti di esponenti del mondo cattolico, ma avevate qualche dubbio?

Homosexuality 13-08-2014

Seychelles must legalize, advocates say

A debate on the legalization of homosexual activities took place on Monday at the Palais de Justice where conservative forces clashed with more liberal ones. The discussion was moderated by lawyers and judges.

“We are bringing the country closer to our fate of Sodom,” Church representatives said on Monday evening as some thirty people gathered at the Palais de Justice at Ile du port to discuss the discrimination that exists against “gay people, marriage equality and morality”.

The discussion was organized by the Seychelles Judiciary College and was attended by civil society. A public law lecturer from Ireland, Charles O’Mahony came especially for the occasion and made an expose entitled “From Decriminalization to marriage equality: A comparative perspective for the Seychelles”.
Mr O’Mahony’s presentation stirred many reactions for an audience made up of Church representatives, members of the Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender and Intersexed (LGBTI)community, law students as well as law practitioners.
Questions were answered by a panel of law practitioners that was chaired by lawyer Bernard Georges.

“This issue needs to be addressed given Seychelles’ positive stance to recommendations to repeal the laws criminalizing homosexuality,” Appeal Judge Mathilda Twomey who was also on the panel, told this newspaper, “.” Judge Twomey claims that this discussion was the first of its nature whereby “a live and mature debate was held on the issue.”

The “live and mature” debate saw the affirmation by Church representatives that “decriminalization would lead to other offences such as incest.” But this claim was rebutted by Mr O’Mahony who said that no evidence was available for such a claim, thus rendering it invalid.

For the moment, Seychelles does not recognize same-sex marriage or civil unions. “Although the law states that “a male having carnal knowledge against the order of nature of another male is illegal” in practice nobody has actually been prosecuted,” Mr O’Mahony said, adding that he believed our laws were quite ambiguous. Indeed, the Seychelles law does not contain a provision for same-sex sexual acts among females which therefore can be presumed as legal, the Irish lecturer added.

The debate also saw SBC’s Pat Mathiot standing up and speaking out. He declaring that he was “a proud homosexual” that he had been indulging in “carnal knowledge of my partner for many years now.” Mr Mathiot also asked whether “the police will arrest me the minute I walk out of this door?” He is of the opinion that the country had lost “many talented people and good professionals because of discrimination.”

The church representatives present clearly voiced out their dissatisfaction to the idea of decriminalization. In fact, a few members had been stationed outside the Palais de Justice with anti-decriminalization leaflets. “We are an archipelago and cannot be compared to great states represented at the United Nations,” said a pastor adding that “Seychelles must not adhere to this.”
Justice Twomey dotted the Is and crossed the Ts however – Seychelles is a secular state, she said and this meant that it purports to be neutral in matters of religion.

Other LGBTI representatives also said it was such homophobic behaviour that encouraged discrimination toward homosexuals. “Several of my Seychellois friends living overseas cannot understand why their marriage is not legal in their own country,” said Ms. Fabianna Bonne, the Chairperson of the LGBTI Facebook group.

Yet, according to Mr O’Mahony, Seychelles has a legal requirement under international human rights law to treat all its citizens equally, with respect and dignity. The current situation, he added is a consequence “of colonialism” because “British Colonialism was imbued with Victorian puritanical values.” He claims that this colonial vestige is what provides for Seychelles’ criminalization of same-sex sexual activity as provided by the Penal Code 1976. The current penalty for same-sex activity is 14 years imprisonment.

At the Universal Periodic Review (UPR) process in 2011, the Seychelles Human Rights record was considered and Seychelles confirmed its commitment to the decriminalization of homosexual activities. In Africa, 37 countries including Seychelles currently penalize homosexuality. “Seychelles has this opportunity to be the first African country to decriminalize homosexuality in Africa,” said Mr O’Mahony adding that “there is a commitment to reform and whether this law comes from the Palais de Justice or from the benches of the National Assembly remains to be seen.”

The panel of judges consisted of Justice Robinson, Justice Fernando, Justice Twomey and Mr O’Mahony himself. It was argued that regardless if decriminalization was achieved, it would not necessarily prevent acts such as police brutality or ill-treatment of homosexuals, nor would it prevent discrimination against them. “The law should clearly provide for some sort of protection for the LGBTI community if decriminalization is achieved because violence persists in many countries,” one participant said.

Church representatives say however that “before there was the law of man, there was the law of God,” while another person said that his “my main fear is the effect this will have on our children, adoption will certainly be considered once same-sex marriage is legalized and this will bring all sorts of problem.” His view was rebuffed by many as they claimed that “children raised by gay families are sometimes better off than those born and raised by straight people.” In this light, the issue of defining “family” in the constitution was raised. It appears that the law remains ambiguous in what a family consists of. Moreover, it was pointed out that in Seychelles, the majority of babies are born outside of wedlock and that this culture too had been challenged by the Church to no avail.

The British High Commissioner, Mrs. Lindsay Skoll was also present at the discussion and she said that if Seychelles went ahead and decriminalized homosexual activities, the country “would be making an important step from politics to humanity. Despite conservatism and the power of the church power, the step will be easy,” she said adding that she was pleased lawyers had taken the first step towards this goal.
Judge Twomey for her part said she was happy with the turnout and the quality of the debate adding that “the government of Seychelles has already committed to the United Nations to repeal these laws in conformity with its international obligations.”